La Cartomanzia, storia e origini

La divinazione del futuro con le carte

Si sente spesso parlare di cartomanzia ma a volte si ignora quello che comporta e cosa significa veramente. Il nostro obiettivo è quello di fornirvi qualche informazione così da potervi un po' schiarire le idee a riguardo.

La cartomanzia ha delle origini antiche, la prima testimonianza risale al 700', periodo in cui è stato scritto il primo manoscritto in cui si spiegava passo passo come utilizzare le carte da gioco con uno scopo differente, cioè per effettuare delle predizioni.

Altri studiosi ritengono invece che questa arte sia nata con i popoli delle antiche civiltà orientali. Anche se gli inizi e le origini sono difficili da definire, quello che è sicuro è che questa disciplina è ancora molto in voga.

La cartomanzia è un'arte divinatoria che si pone come fine ultimo, quello di aiutare l'uomo a scoprire cosa gli riserva il futuro per aiutarlo nelle decisioni ed anche per offrirgli un solido supporto per affrontare la vita di tutti giorni.

Ci sono cose che è difficile spiegare e che la mente umana non è in grado di comprendere a pieno. La lettura delle carte, che esse siano sibille, tarocchi o carte napoletane, è nata proprio per questo motivo, per aiutare chi le consulta a trovare una risposta alle proprie domande e capire così come muoversi per affrontare i problemi con cui si ha che fare ogni giorno.

Per poter leggere le carte nel modo giusto è necessario conoscerle bene ma soprattutto avere anche dell'esperienza alle spalle. Non si smette mai di imparare cose nuove su questo mondo.

La cartomanzia è fatta di simboli, metafore che solo dei cartomanti veramente esperti sono in grado di interpretare e capire a pieno per trarne una giusta risposta. Le carte ci possono aiutare a scoprire qualcosa in più su noi stessi, sulla nostra natura e su quello che vogliamo veramente.